Tecniche colturali

Tecniche colturali

(Parte del materiale presente in questa pagina è tratto dai libri AIS)

Densità d’impianto

Un impianto più fitto è sinonimo di maggiore qualità.
Le piante sono meno sfruttate, il numero dei grappoli dimiuisce mentre aumenta la qualità del succo presente negli acini, più ricco d’estratto e di componenti eleganti.
Per aumentare la qualità è necessario anche ridurre il numero delle gemme per ceppo.
Un infittimento dell’impianto integrato ad una drastica potatura delle gemme permette la formazione di grappoli con acini più piccoli, dove aumenta il rapporto tra la superficie della buccia e la polpa dell’acino con conseguente aumento della ricchezza di polifenoli e sostanze aromatiche.

Potatura

La potatura è uno di quegli interventi utilizzati in viticoltura per orientare la produzione sia in senso quantitativo che qualitativo.
POTATURA SECCA
E’ la potatura con la quale si decide il numero di gemme che daranno origine ai grappoli.
Potatura corta → elevata qualità, 7-10 gemme.
Potatura lunga → quantità, 15-20 gemme.
POTATURA VERDE
E’ la potatura con la quale si da la forma alla pianta pulendola dai germogli fuoriusciti dal tronco (spollonatura) e con la quale si eliminano le foglie che impediscono una buona aerazione ai grappoli.
Dopo la potatura verde si esegue la cimatura, la sfogliatura e il diradamento dei grappoli.

Sistemi di allevamento

Il sistema di allevamento deve garantire un’ottima esposizione delle foglie ai raggi del sole oltre ad un’ideale circolazione dell’aria tra le foglie ed i grappoli, per evitare pericolosi ammuffimenti.
Di seguito i sistemi ad oggi più diffusi.

ALBERELLO BASSO
Di origine greca, si adatta molto bene ai climi caldi delle nostre regioni meridionali, viene utilizzato anche in Spagna e nella Valle del Rodano.
PERGOLA SEMPLICE E DOPPIA
Diffuso principalmente in Trentino-Alto Adige, è un sistema che protegge i grappoli dall’azione diretta del sole.
Ultimamente si sta assistendo ad una sostituzione di questi impianti con quelli a SPALLIERA (Guyot, Cordone Speronato Orizzontale, etc.), diffusi ormai in gran parte d’Italia, i quali garantiscono migliori risultati qualitativi.
Questi sistemi sono presenti anche nelle regioni fredde perchè permettono di ottimizzare l’insolazione.
GUYOT
E’ il sistema più diffuso in Europa, abbinato ad una potatura corta che lasci 8-15 gemme è sinonimo di qualità.
CORDONE SPERONATO ORIZZONTALE
E’ il sistema più diffuso nel resto del mondo, applicato anche per produzioni di massa è più semplice da lavorare e si adatta bene sia alla potatura che alla vendemmia meccanica.

La vigna