Numero ventisei

Numero ventisei

Mentre il sole scioglieva l’ultima neve sulle sponde del lago, il vento caldo sembrava voler annunciare l’arrivo precoce della primavera.

Appoggiati alla ringhiera osservavano quella massa d’acqua dolce riflettere gli alberi delle montagne circostanti, riparandosi l’un l’altra dal quell’umidità penetrante.

Una sensazione di pace avvolgeva le loro anime, il mondo intorno sembrava finalmente aver terminato la sua instancabile corsa.

Il tempo trascorso distanti non aveva fatto altro che incendiare i loro cuori, confezionando l’attesa di quell’incontro come un dono da scartare.

E mentre i loro pensieri si interrogavano su quanto quel sentimento non fosse solo una bellissima illusione, i loro sguardi conoscevano già la risposta.

Ciò che dagli occhi arriva dritto al cuore profuma di vero.