Numero cinquantatré

Numero cinquantatré

Quella mattina l’aria frizzante sferzava quel maggio strano, ancora troppo pigro per vestirsi dei suoi colori.

Dopo una notte di pioggia e tuoni, un sole caldo e smagliante aveva finalmente deciso di splendere su quella giornata magica, in cui si sarebbe avverato il loro sogno.

Nei loro abiti da cerimonia, viaggiavano soli su quella vecchia Cinquecento bianca, con il sorriso disegnato sui loro volti e le ciglia bagnate di emozioni.

La festa poteva attendere ancora un po’, la voglia di stare insieme, mano nella mano, per scrivere una nuova pagina del loro libro, era troppo forte.

Si erano amati da sempre, ancor prima di conoscersi, avevano solo dovuto attendere che il destino si compiesse.

L’amore riesce sempre a tracciare strade affinché gli occhi giusti si incrocino.