Numero cinquantasei

Numero cinquantasei

I colori del giorno lasciavano lentamente spazio alle luci tenui di quella sera primaverile, carica di sensazioni e profumi in grado di far rivivere scorci di una vita ormai lontana.

La lampada sul comodino illuminava le sue mani curate intente ad accarezzare le pagine di quell’album rosso, intriso di storie ed emozioni.

Seduta sul letto guardava quelle foto lievemente ingiallite, in cui un mare sconfinato faceva da sfondo alla prima vacanza trascorsa insieme all’uomo che sarebbe diventato l’amore della sua vita.

Dopo ventiquattro anni riusciva nitidamente a ricordare quella notte calda, accogliente, quando abbracciati sugli scogli la sua voce le sussurrava all’orecchio parole soffici, cariche di intesa e magia.

Nessuna dichiarazione d’amore o promessa mirabolante, nessun veleno ad inquinare quegli attimi indelebili, solo voglia di viversi a fondo.

Spogliarsi dalle aspettative è il primo passo verso la felicità.