Burger con macinato di manzo e maiale, pecorino, pesto di mandorla e nocciola al rosmarino, mostarda d’uva

Burger con macinato di manzo e maiale, pecorino, pesto di mandorla e nocciola al rosmarino, mostarda d’uva

Che gran bella soddisfazione fare un hamburger completamente con le proprie mani!
Impasta e modella con le tue mani i panini (chiamati anche burger bun) soffici e fragranti, che qui ti propongo in versione semi-integrale; crea velocemente gli hamburger con carne di ottima qualità e freschissima che puoi scegliere tu.
Infine, scatenati nel fare salse, condimenti, aggiungere verdure di stagione e quant’altro!
In questa ricetta ti propongo un abbinamento di ingredienti semplice ma al contempo particolare e insolito, raffinato, gustosissimo… Non ti resta che cimentarti e goderne con tutti i tuoi sensi!

Corinna Siena

INGREDIENTI
Dosi per 5-6 panini

Per i burger bun:

  • 300 gr di farina di grano antico siciliano Senatore Cappelli (in assenza, usare farina di grano integrale)
  • 200 gr di farina di grano tenero tipo “0”
  • 30 gr di zucchero semolato
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio di sciroppo di malto d’orzo (in assenza, aggiungere altri 10 gr di zucchero)
  • 1 uovo intero grande
  • 210 ml di acqua corrente tiepida
  • 40 gr di burro morbido (tirare fuori dal frigorifero un’oretta prima)

Per lucidare:

  • 1 tuorlo d’uovo più 1 cucchiaio di latte
  • Semi di sesamo nero (o anche sesamo normale)

Per gli hamburger:

  • 300 gr di carne macinata di manzo
  • 150 gr di carne macinata di maiale

Tirare fuori la carne dal frigorifero un’oretta prima di iniziare a preparare l’hamburger, così la parte grassa della carne diventa più “unta” e tiene meglio il composto.

  • Un cucchiaio colmo di pangrattato
  • Pepe nero
  • Sale q.b.
  • Maggiorana essiccata q.b.
  • Salvia essiccata q.b.
  • 70 gr di pecorino semi-stagionato di ottima qualità da affettare
  • 70 gr di mandorle e nocciole spellate
  • 50 gr di olio extra-vergine d’oliva
  • Un paio di rametti di rosmarino
  • Origano q.b.
  • Mostarda di uva (oppure una composta di frutta come la prugna, la mora, i fichi)

VINO IN ABBINAMENTO
Panini che possono essere abbinati ad un vino fermo di medio corpo, rosato o rosso, in grado di bilanciare la succulenza della carne senza coprirne il sapore e senza sovrastare la tendenza dolce del pane, ma anche ad uno spumante o ad un vino frizzante sempre di medio corpo, abile a sgrassare la grassezza del formaggio e l’untuosità della salsa.

Esempi di abbinamento:
CAVALCABÒ 2020 – Cantina di Viadana
LUZIA 2018 – Cantina St. Pauls
THOMAS 2018 – Marchioli Wines