Barbaresco – Mappa e menzioni geografiche aggiuntive

Barbaresco – Mappa e menzioni geografiche aggiuntive

Ottenuto da uve Nebbiolo, il Barbaresco si inserisce sicuramente tra i più grandi vini del mondo, ed insieme al Barolo è un vino che ha segnato la storia piemontese ed italiana.
Considerato come il principe delle Langhe, viene prodotto nei comuni di Barbaresco, Neive, Treiso e Alba, sulle colline di origine Miocenica caratterizzate da suoli costituiti prevalentemente da marne calcaree, differenziati sostanzialmente in due macro aree in base ai tipi di terreno prevalenti.
I terreni di Treiso, San Rocco Seno d’Elvio (frazione di Alba) e la zona a sud del centro abitato di Neive, fanno parte delle cosiddette “Formazioni di Lequio”, caratterizzate da strati di marne compatte grigie alternati a strati di sabbia.
I terreni di Barbaresco e la zona di Neive adiacente a Barbaresco, fanno parte della cosiddetta “Marna di Sant’Agata Fossili”, caratterizzata da marne bluastre calcaree.
Il disciplinare prevede un periodo di affinamento rispettivamente di 26 mesi, di cui 9 in legno, per la versione base e di 50 mesi, di cui sempre 9 in legno per la versione riserva.
Sempre e comunque eleganti, le differenze riscontrabili nei vini vanno ricondotte agli appezzamenti di produzione; più strutturati quelli di Treiso, più raffinati quelli di Neive, più ricchi e predisposti all’invecchiamento quelli di Barbaresco.
Parlando dei “cru” più pregiati, a Barbaresco sono presenti i cru di Ovello, Montefico, Montestefano, Pajè, Muncagota, Asili, Pora, Rabajà e Rio Sordo.
Il Barbaresco generalmente si presenta con un bellissimo rosso granato con riflessi aranciati, offre profumi eleganti, floreali, fruttati (viola, frutti rossi) che si impreziosiscono nel tempo con sentori speziati e tostati (vaniglia, noce moscata, frutta secca, cuoio, tabacco, liquirizia, cacao).
Al palato è vellutato, tannico, di grande struttura, raffinato.
Di seguito la mappa delle menzioni geografiche aggiuntive, o “cru”, indicazioni geografiche storiche che identificano provenienza e qualità delle uve, utili a ribadire un forte legame tra vino e territorio.

Comune di BARBARESCO

  1. Asili
  2. Ca’ Grossa
  3. Cars
  4. Cavanna
  5. Cole
  6. Cortini
  7. Faset
  8. Martinenga
  9. Montaribaldi
  10. Montefico
  11. Montestefano
  12. Muncagota
  13. Niccolini
  14. Ovello
  15. Pajè
  16. Pora
  17. Rabajà
  18. Rabajà-bas
  19. Rio Sordo
  20. Roccalini
  21. Roncaglie
  22. Roncagliette
  23. Ronchi
  24. Secondine
  25. Tre Stelle
  26. Trifolera
  27. Vicenziana

Comune di NEIVE

  1. Albesani
  2. Balluri
  3. Basarin
  4. Bordini
  5. Bric Micca
  6. Bricco di Neive
  7. Canova
  8. Casasse
  9. Cottà
  10. Currà
  11. Fausoni
  12. Gaia-Principe
  13. Gallina
  14. Marcorino
  15. Rivetti
  16. San Cristoforo
  17. San Giuliano
  18. Serraboella
  19. Serracapelli
  20. Serragrilli
  21. Starderi

Comune di TREISO

  1. Ausario
  2. Bernardot
  3. Bricco di Treiso
  4. Bungioan
  5. Canta
  6. Casot
  7. Castellizzano
  8. Ferrere
  9. Garassino
  10. Giacone
  11. Giacosa
  12. Manzola
  13. Marcarini
  14. Meruzzano
  15. Montersino
  16. Nervo
  17. Pajorè
  18. Rizzi
  19. Rombone
  20. San Stunet
  21. Sant’Alessandro
  22. Valeirano
  23. Vallegrande

Comune di ALBA

  1. Meruzzano
  2. Montersino
  3. Rizzi
  4. Rocche Massalupo

“Il Barbaresco è il vino delle migliori serate della tua vita, non ti tradirà mai.”
Andrea Scanzi